Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

La questione sicurezza e la Turbogas

il consigliere comunale di Sel, Patrizio Marino chiede chiarimenti al sindaco.

| Categoria: Politica
STAMPA
Patrizio Marino

Oggi ho presentato in Comune due richieste di chiarimenti al Sindaco.

La prima è indirizzata anche al Presidente del Consiglio comunale e chiede di sapere se la questione sicurezza sta a cuore alla nostra Amministrazione, alla luce dei ripetuti fatti delittuosi che si susseguono nel centro cittadino e nelle contrade.
Ho chiesto, infatti, notizie sulla mozione sulla sicurezza.
La mozione sulla sicurezza era stata discussa nelle commissioni comunali 1^ e 3^ lo scorso 27 febbraio 2013 ed è stata presentata l’8 marzo 2013. Il 10 aprile è stata inserita all’o.d.g. del Consiglio comunale, al secondo punto. Nel Consiglio, prima c’è stata l’inversione dei punti e poi il rinvio del punto in oggetto, per cui la mozione non è stata discussa.
Nel successivo Consiglio comunale del 30 aprile la mozione è scomparsa inspiegabilmente dall’ordine del giorno.
Nell mozione si fa riferimento al coinvolgimento degli organi sul territorio preposti alla sicurezza, Prefettura di Chieti, Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia e Capitaneria di porto e ci sono una serie di proposte che riguardano la prevenzione, con i progetti sulla legalità e la cittadinanza, l’informazione, attraverso strumenti che possano raggiungere tutti i cittadini e l’operatività di tutti i soggetti, attraverso la convocazione di tavoli di coordinamento.
Per questo ho chiesto al Sindaco e al presidente del Consiglio comunale che la mozione venga portata e discussa al prossimo Consiglio comunale.

La seconda richiesta di chiarimenti riguarda la turbogas. Si chiedono, in particolare, notizie in merito all’avvio della centrale Turbogas, di proprietà della Tamarete Energia.
In particolare si chiede:
- se corrisponde al vero che la suddetta centrale sarà inaugurata il 31 maggio prossimo;
- se alla suddetta centrale è stata concessa l’agibilità dall’Ufficio tecnico del Comune di Ortona;
- se Tamarete Energia ha rispettato le prescrizioni previste dalla convenzione firmata nel 2006;
se Tamarete Energia ha rispettato le prescrizioni imposte dall'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) con riferimento al Parere Sanitario del Sindaco;
- se sono state installate le centraline fisse per il monitoraggio in continuo degli inquinanti prodotti;
- se è stata istallata la centralina per il monitoraggio acustico in continuo del rumore prodotto;
- se le ciminiere sono state mascherate come previsto;
- se la Tamarete Energia ha assolto al ristoro ambientale, come previsto nella convenzione, per la concessione dell’agibilità;
- se la centrale è allacciata al depuratore consortile e se questo è funzionante.


Patrizio Marino
Consigliere comunale di Sinistra Ecologia e Libertà

 

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK