Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tombesi, primi segnali positivi

Al di là del risultato finale, nel primo testAl di là del risultato finale, nel primo test amichevole vinto 5-4 contro il amichevole vinto 5-4 contro il Colormax Pescara molto bene la fase difensiva e l’impatto dei nuovi

| Categoria: Attualità
STAMPA

 Con due settimane di allenamenti sulle gambe, la Tombesi ha affrontato ieri la prima amichevole del suo precampionato. Al PalaRigopiano di Pescara, contro una formazione di serie A come il Colormax di mister Palusci, i gialloverdi sono stati protagonisti di una buona prestazione, di fronte a un pubblico abbastanza numeroso (considerando l’ora del mattino e il caldo all’interno del palazzetto) e a un nutrito drappello di tifosi giunti appositamente da Ortona. Mister Marzuoli è partito con un quintetto che vedeva Berardi in porta e, davanti a lui, Silveira, Raguso, Dudù e Piovesan. Con il passare dei minuti c’è stato spazio per tutti, a partire da Fernando Calderolli, autore del gol del vantaggio nonché della prima rete della stagione gialloverde. Il gol del provvisorio 2-2 è stato di un altro volto nuovo, Dudù Rech, ieri visto soprattutto in alternanza a Piovesan nel ruolo di pivot. Proprio Piovesan è stato l’autore del terzo e del quarto gol ortonese, confermando così quel feeling con la porta che, in maglia gialloverde, l’attaccante verderoro non ha mai perso. Sotto 4-3 fino a pochi secondi dalla fine, la Tombesi ha ribaltato il risultato con la seconda rete di Piovesan e con il sigillo decisivo di Renan Pizzo. Buono il rendimento di tutti i giocatori scesi in campo, compresi i giovani Raimondi e Rosato, mentre una particolare nota lieta è stata rivedere in campo, dopo l’infortunio che gli fece concludere anzitempo la passata stagione, Rafael Adami. A fine gara, mister Marzuoli ha commentato:

«È stato un buon test, dal quale sono emersi tanti segnali positivi. All’inizio abbia sofferto un po’ la fisicità e il ritmo di una squadra di categoria superiore, ma poi ci siamo assestati e a tratti abbiamo anche giocato bene. Le cose migliori si sono viste nella fase difensiva, sulla quale d’altra parte stiamo già lavorando da un po’, mentre dobbiamo senz’altro crescere in fase di possesso e in palleggio. Comunque, la direttiva che avevo dato di cercare subito il pivot nel corso dell’azione è stata eseguita abbastanza bene, quindi sono soddisfatto. Dobbiamo ancora lavorare tanto, ma per ora stiamo procedendo bene».

Il prossimo impegno amichevole della Tombesi è previsto per sabato prossimo, 7 settembre, a Venafro, per un quadrangolare di grande interesse: oltre ai padroni di casa dello Sporting Venafro (serie B), saranno infatti presenti anche due squadre dello stesso girone della Tombesi, ovvero l’Active Network Viterbo e il Real San Giuseppe.

 

GIUSEPPE MROZEK

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK