Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Filippo Della Valle confermato alla guida dell'Under 19

Per il tecnico teatino sarà il quarto anno alla Tombesi. "Ringrazio come sempre la società per la fiducia riposta in me. Quest'anno partiremo da una buona base, ma dobbiamo crescere".

| Categoria: Attualità
STAMPA

Uno dei punti nodali nel programma sportivo e gestionale della Tombesi per la stagione 2019/2020 passa per il potenziamento del settore giovanile. La società vuole dare vita a una propria scuola calcio e iscrivere una formazione Under 17 al campionato di categoria, segni di un interesse sempre più forte verso la crescita e la valorizzazione di giovani promettenti, provenienti dal territorio. Complice il rendimento al di sotto delle aspettative di alcuni giocatori della passata stagione, a partire da questa la prima squadra, in A2, vedrà aggregarsi molto più spesso agli allenamenti e alle partite i ragazzi del settore giovanile, con l'obiettivo di averli pronti se necessario e senza dover ricorrere ad atleti esterni al mondo Tombesi. Ecco dunque che il ruolo della Under 19, il livello più alto del settore giovanile, diventerà ancora più centrale, e con esso anche le responsabilità per il confermato tecnico, Filippo Della Valle:

"Sono molto contento di rimanere in quella che secondo me, AcquaeSapone a parte, è ad oggi la miglior realtà di calcio a 5 in Abruzzo. Ringrazio come sempre la società per la fiducia accordatami, ho accettato con entusiamo ma consapevole che quest'anno sarà richiesto a tutti un salto di qualità importante. Veniamo da una stagione positiva, chiusa con il quarto posto e la qualificazione playoff, per cui ripartiremo da una buona base, ma possiamo e dobbiamo fare meglio. Perderemo alcuni ragazzi, quelli del '99, ma altri altrettanto buoni entreranno, dovremo essere bravi noi dello staff a sceglierli e a farli crescere bene. Da quest'anno, i più maturi dei nostri ragazzi saranno chiamati a contribuire maggiormente anche per quel che riguarda gli impegni della prima squadra, e una volta a settimana ci alleneremo insieme, in modo che, anche dal punto di vista tattico, il gruppo possa crescere di pari passo con i "grandi". Ragazzi come Francescano, Cupido o Maisano credo possano essere utilissimi, a patto che loro per primi si rendano conto che occorrerà da parte loro massimo impegno e serietà, oltre a un'applicazione costante: le basi di talento e le qualità umane ci sono, ma in un campionato come quello di A2 puoi fare danno anche solo giocando trenta secondi, se non scendi in campo concentratissimo e sapendo alla perfezione ciò che devi fare. Dal canto mio, darò il massimo per preparare questi ragazzi e tutta la formazione Under 19 a una bella stagione: lo devo a una società dai solidi valori umani, dove l'amicizia, il rispetto, l'esser parte di una famiglia contano più dei soldi e dei gol, e dove mi sono sempre trovato meravigliosamente. Sono contento di essere ancora parte di questa realtà".

 

GIUSEPPE MROZEK

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK