Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Al mare con i bimbi: come vestirli in spiaggia?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quando arriva l’estate uno dei dubbi più frequenti delle mamme riguarda l’abbigliamento da mare per il proprio bambino, perché quando sono ancora piccoli spesso e volentieri non si sa come vestirli. Basta fare un salto in spiaggia per vedere scene più svariate: dai genitori che lasciano i proprio bimbi completamente nudi a quelli che invece si preoccupano di cappellino, costumino e creme solari. L’idea di lasciare il piccolo libero da qualsiasi impaccio potrebbe anche essere interessante, ma non si tratta certo della soluzione migliore. La pelle dei bambini, specialmente se molto piccoli, è davvero delicata e nella sabbia si nascondono molte insidie. Lasciare un bimbo con i genitali scoperti significa esporlo al rischio di contaminazioni, quindi sarebbe sempre meglio evitare. Meglio optare per un costumino neonato, sotto al quale si può mettere un bel pannolino lavabile per ovviare ad ogni imprevisto.

Bimbi in spiaggia: perché non lasciarli nudi

Sono ancora molti i genitori convinti che lasciare un bimbo nudo in spiaggia sia la soluzione migliore, perché in questo modo può sentirsi più libero. In verità però si tratta di una pessima idea, perché i bambini piccoli hanno una pelle molto delicata: i genitali se esposti al sole diretto potrebbero irritarsi. Oltre a questo vanno considerati anche i problemi di igiene: nella sabbia si nascondono diversi batteri e funghi che potrebbero provocare alcune malattie. Conviene quindi evitare sempre di lasciare il bimbo completamente nudo.

Per alcuni genitori è giusto lasciare il piccolo senza mutandine anche in spiaggia, perché in questo modo può essere libero di muoversi ed è meno limitato. Sicuramente questo è vero, ma se scegliamo l’abbigliamento giusto possiamo comunque fare in modo che il nostro bimbo sia comodo, senza esporlo al rischio di contrarre malattie anche serie.

Costumino o pannolino lavabile da mare?

Al giorno d’oggi possiamo risolvere ogni problema facendo indossare al nostro bambino un bel pannolino lavabile adatto all’acqua. Ne esistono diversi modelli e bisogna ammettere che sono molto comodi, anche se non sono proprio bellissimi da vedere. Molte mamme scelgono di mettere al proprio bambino un pannolino per mare e sopra un bel costumino da neonato: in questo modo si possono unire praticità ed estetica!

I costumi per i più piccoli sono come quelli degli adulti e sono sempre dotati di coulisse in modo da poterli allargare e stringere a seconda delle esigenze. Naturalmente una volta che il bambino cresce ed è in grado di fare i proprio bisogni in autonomia possiamo togliere il pannolino e lasciare solo il costume.

Un’alternativa sono i modelli contenitivi, che però sono spesso sconsigliati dalle mamme perché trattengono le feci ma non sono dotati di strati assorbenti quindi si inzuppano in caso di pipì. E’ per questo motivo che la maggior parte dei genitori preferisce il pannolino lavabile ed il costumino semplice: si riducono i costi e risulta tutto più comodo.

Bimbi in spiaggia: mai dimenticare crema e cappellino

Naturalmente, quando portiamo i bimbi in spiaggia dobbiamo sempre preoccuparci di proteggere la loro pelle delicata dalle scottature con una buona crema solare. Anche il cappellino è però fondamentale, per evitare il rischio di insolazione.

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK