Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L’Istituto Nautico in festa per i 100 anni.

Una grande Storia, di ricordi affettuosi e un futuro tra tecnologia e rispetto del Mare

| di Maurizio Piccinino
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Domenica 17 marzo, una festa per la didattica, oggi più innovativa e iper tecnologica, un omaggio a una scuola che compie 100 anni. Giovani con pullover blu con lo stemma Istituto tecnico Nautico, fanno da ala di accoglienza a chi entra nell’Aula magna dell’Istituto statale “Leone Acciuoli”, ossia il mitico “Nautico” di Ortona a Mare.

(cliccare sulle foto per visualizzare direttamente il video )

Il grande edificio dall’architettura moderna e dalle grandi vetrate ieri inondate di sole. Siamo nell’atrio del Nautico una storia e una scuola che in 100 anni ha sfornato Capitani e Comandanti che hanno solcato i mari del mondo, uomini che sono stati al governo di imbarcazioni di ogni bandiera.

E oggi dopo 100 la storia del Nautico di Ortona è anche la storia dei commerci marittimi di un secolo, dei percorsi oggi chiamati “corridoi” e “autostrade del mare” che hanno unito Paesi e Continenti. Nell’Aula magna erano presenti le tante autorità, i docenti, il direttore scolastico Marcello Rosato, l’ammiraglio Luigi de Benedictis, ex presidi come Gabriele Moro, ingegnere e volto dialogante dell’istituto, ex funzionari come Giuseppe Carinci, eppoi il Capitano Mario Diomede, icona insuperabile sia per dedizione - comandante della nave scuola San Tommaso - sia per la “poetica” con la quale descrive alunnni che racconta, “dalle medie arrivano adolescenti sulla nave soffrendone il mal di mare e dopo 5 anni , eccoli che sono capitani e comandanti che sono in grado di stare al timone di una nave”, dice orgoglioso Diomedi. L’ammiraglio De Benedictis, invece, ricorda come il mondo e il mare siano sempre più uniti, che il lavoro del marittimo è oggi un impiego ad alta tecnologia, responsabilità e impegno. “Il Nautico di Ortona è una eccellenza. Lo è anche per la capacità di istruire tecnologicamente gli allievi”.

Tra i gioielli dell’Istituto un Simulatore di navigazione, ossia come spiega il vice preside Pietro di Pasquale, di un simulatore per manovrare una nave che permette agli allievi di stare al timone in una situazione di piena e coinvolgente realtà virtuale, una esperienza davvero entusiasmante con maxi pannelli video e consolle di controllo dove ci si sente sulla tolda di una grande nave in movimento. C’è poi il grandioso Planetario per osservare le stelle, fino alle più lontane e averne di riflesso negli occhi la geometrica bellezza di un universo a misura d’uomo. Nell’aula Magna strapiena di persone la giornata scorre tra le mille congratulazioni degli ospiti e il ricordo dei protagonisti scomparsi, ossia persone che sono state allievi poi comandanti e ufficiali, o ex insegnanti diventati punti di riferimento nei ricordi affettuosi di centinaia di studenti.

A presentare con assoluta professionalità la miriade di iniziative, Mila Cantagallo,

(cliccare sulle foto per visualizzare direttamente il video )

giornalista e docente di inglese nello stesso istituto

La colonna sonora dell'apertura della    XXIX giornata del planetario “I 100 ANNI DEL NAUTICO “

ha visto protagonisiti  subito gli studenti 

Il Presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo ha aperto gli interventi della giornata 

A spiegare il ruolo e il futuro dell’Istituto è il dirigente scolastico Marcello Rosato

poi a seguire i numeri interventi:

il Prefetto di Chieti Giacomo Barbato

il Sindaco del Comune di Ortona Leo Castiglione

 

l'ex preside Gabriele Moro

l'ex preside Tommaso Iurisci

l'ex preside Andrea Alongi 

l'ex preside Lidia Diana Gallucci

 

Il Vice Preside Piero Di Pasquale

Sandro Gagliardi 

Mario Diomede

Il Presidente dell Its Alfonso Di Fonzo  

il saluto della professoressa Concetta Capotosto 

 

Le borse di studio "Luigi Orlando " sono state consegnate dalla vedova Annamaria Misci ,

insieme al prefetto , agli studenti Gianmarco Corallo e

e Alessandro La Pietra.

 

Le borse di studio “ Federico Argante Di Martino “ sono state assegnate dal figlio Matteo Di Martino

agli studenti Antonella Costantini 

e Alessandro Taraborelli

 

 

Tre  aule sono state intestate :

- al Prof Antonio Malatesta

ricordato da uno dei suoi ex alunni

- al  Comandante Federico Argante

 - a Umberto Rossi 

 

ricordato da Gaetano Basti 

 

A margine dell'intensa giornata abbiamo intervistato:

l'avvocato Matteo Di Martino, figlio del comandante Federico Argante Di Martino

 

Il Presidente dell Its Alfonso Di Fonzo  

 

l'ex preside Gabriele Moro

l'ex direttore amministrativo  Giuseppe Carinci 

Il preside Marcello Rosato

 

Nella sala del simulatore l’ammiraglio Luigi De Benedictis

il vice preside Piero Di Pasquae 

e lo studente del V anno capitani Manuel Del Grosso 

nell'area arti marinaresche l'ex comandante della nave scuola San Tommaso Mario Diomede 

ed a bordo della San Tommaso l'attuale comandante della San Tommaso Mario Iarlori 

al Nautico è stata dedicata anche una poessia scritta da Tommaso Cespa

(cliccare sulle foto per visualizzare direttamente il video )

Una grande giornata di ricordi ma anche per il futuro  di  un'eccelenza di Ortona 

leggi anche

Nave dolce nave. Da studenti a marinai e comandanti.

Giovani ricercatori crescono

 

 

 

 

intervisa realizzata da Invera Panico 

Video e foto Paolo Di Deo 

 

Maurizio Piccinino

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK