Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Gli zampognari a Ortona “ 7° Festival PifferAria d’Abruzzi 2018 “

| di Paolo Di Deo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Domenica 16 dicembre a Ortona sono tornati gli zampognari.

Il tradizionale appuntamento di “ PifferAria d’Abruzzi “ è giunto alla settima edizione.

Come tradizione gli zampognari hanno suonano le melodie natalizie alle Madonnelle edicole votive per il centro storico .

Il gruppo dell’ edizione 2018 è costituito da

Mario Canci

Direttore Artistico della manifestazione PifferAria D'Abruzzi , polistrumentista, tenore è controtenore, fondatore e direttore del Collegivm Arniense Teatro degli Strumenti Antichi, e dell'Abrvzzo EtnOrchestra, di Chieti

Aldo D’anastasio

di Ortona direttore dell'orgazzazione del Festival PifferAria appassionato , cultore e ricercatore del mondo zampognaro da più di 20 anni , il suo maestro è Vito Giovannelli.

Luigi Pompomio

da Penne suona la zampogna di Marco Tomassi da circa 10 anni e suona anche la ciaramella di Sans viene dalla scuola di Antonello Di Matteo e Massimiliano Mezzadonna, sono in pensione da 4 anni quotidianamente dedica , almeno quattro ore , allo studio vivo delle

Vincenzo Macedone

da Montorio , attore di teatro e appassionato di storia locale, si avvicinatosi alla musica recitando in rievocazioni storiche di interesse nazionale. Appassionato cultore delle tradizioni popolari, ricerca e porta spesso in scena la tradizione abruzzese con canti e poesie.

Giuliano Angelozzi ,

polistrumentista e ottimo artigiano liutaio di Pianella

Giovanni Di Federico da Roma, generale degli alpini in pensione, appassionato della zampogna da più di 30 anni.

Zampognari e pifferari si sono ritrovati al castello Aragonese , prima tappa in cattedrale , per la benedizione degli strumenti impartita da parroco Don Pino, e per l’omaggio, con il suono delle zampogne, al presepe allestito all'interno della Basilica di San Tommaso Apostolo.
 

In Piazzetta San Michele altra tappa ; il santo è il protettore delle greggi e della transumanza. “ Quanto i pastori partivano dalla Puglia per la transumanza si recavano a San Michele a Monte Sant' Angelo per invocarne la protezione durante della transumanza e – precisa aldo D’Anastasio – lungo il tragitto si trovano vari altari dedicati a San Michele” .

 

Suggestivo il passagio del gruppo lungo il corso Vittorio Emanuele

e la sosta all’edicola votiva in Via Cadolini alla madonnina che ha ispirato Dommarco per la poesia dedicata agli "Scopinari " , in dialetto locale non si chiamano zampognari o pifferari ma scopinari .


Dopo la sosta sotto l’albero di natale in piazza della Repubblica ,

 

in Piazza Plebiscito l'omaggio al monumento canadese " il costo della Pace "

 

dove Aldo D’Anastasio ha salutato i presenti

( clicca sulla foto per vedere direttamente il saluto )

 

Sindaco della Città di Ortona , Leo Castiglione  ha portato il saluto della citta di Ortona 

( clicca sulla foto per vedere direttamente il saluto )

 

e con Mario Canci ha la presentato i partecipanti

 

https://youtu.be/2Sbfsb9cJrI?t=231

 

L'omaggio all’edicola in Piazza Plebiscito 

https://youtu.be/2Sbfsb9cJrI?t=368

 

e poi alla Madonna Acefala incastonata nelle vecchie mura di cinta di Ortona

 

Pifferaria nasce dalla tradizione e il suo nome -  PifferAria - deriva pifferari ossia il ome con cui venivano chiamati nel 600 e 700 i” zampognari abruzzesi quando andavano a suonare a roma – come confermato da Canci che ha illustrato le caratteristiche degli strumenti utilizzati il Piffero Ciaramella a la Zampogna – prodotti di un’arte molto accurata e che anche con altri strumenti

( clicca sulla foto per vedere direttamente l'intervista )

che venivano utilizzate all’interni delle “ paranzelle “ gruppi allargagati di “ zampognari “

Le radici di questa questa manifestazione partono dalla madonnina di via Cadolini alla quale Luigi Dommarco ha dedicato la famosa poesia Li Scupinère

 

 

e questa manifestazione ad Ortona è nata per rendere omaggio alle madonnelle  " 

La parte ortonese si è poi conclusa nella Galleria dell'Iper di Ortona.

 

PifferAria D'Abruzzi , una tradizione che per chi vuole può continuare a seguirla

sulla pagina facebook

 

 

 

 

 

Paolo Di Deo

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK