Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tommaso Coletti: E’ necessario completare subito la bretella A14 – Porto

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

La Provincia ormai deve assumere delle decisioni importanti per quanto riguarda il cantiere che è stato avviato nel 2007, quando Presidente della Provincia era un ortonese.

 

L’appalto è stato, a suo tempo, espletato correttamente ed è stato aggiudicato ad una associazione temporanea di imprese. La somma complessiva del finanziamento a disposizione della Provincia era di 10 milioni di euro. L’appalto è stato aggiudicato con un ribasso d’asta di oltre il 34%, i lavori sono stati avviati immediatamente e, ad oggi, risultano eseguiti per circa l’80%.

Gli stessi, secondo il contratto, sarebbero dovuti terminare entro il 28.11.2010.

Purtroppo, a causa delle avverse condizioni meteo ed a seguito di nuovi lavori imprevisti che sono stati necessari ed eseguiti, è stato perso molto tempo ed in data 17.11. 2011, la Provincia, ha approvato una perizia suppletiva e di variante che in pratica ha assorbito tutto il ribasso d’asta. Dopo questi eventi, così come dichiarato dal Presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio, di fronte al Consiglio Comunale di Ortona in data 6 luglio 2012, i lavori si sarebbero dovuti completare entro il 31 dicembre dello stesso anno. Purtroppo, le cose sono andate diversamente, anche a causa delle discordanze tra la Provincia e la Società Autostrade, nella definizione dei rapporti per la costruzione della rotonda all’uscita del Casello Autostradale di Ortona, rapporti oggi finalmente definiti, ma che hanno fatto perdere del tempo prezioso.

Allo stato, i lavori sono fermi,

il contratto con l’impresa è scaduto, sulla contabilità vi sono molte riserve da parte della ditta appaltatrice e la città di Ortona aspetta! Per poter completare l’opera occorrono altri soldi, circa 2.000.000 di euro, che, per fortuna, ci sono!

La somma può essere reperita nel modo seguente: 700.000 euro sono ancora disponibili sul quadro economico dell’appalto vecchio e si libereranno a seguito di transazione con l’impresa, un altro milione di euro per la viabilità, provenienti dalla Regione e già destinati ad Ortona dall’Amministrazione Provinciale guidata da Coletti, ancora nella disponibilità della Provincia ed altri 300.000 euro possono essere presi dal Masterplan regionale sulla somma di 2.000.000 di euro destinati al miglioramento della viabilità per il Porto di Ortona.(la somma rimanente, 1.700.000 euro, potrebbe essere utilizzata per mettere in sicurezza via Civiltà del Lavoro e per realizzare una rotonda all’incrocio di Madonna degli Angeli).

Adesso occorre una decisione forte, immediata e responsabile per uscire dal pantano! Per poter far ripartire i lavori ci vuole un atto di transazione tra la Provincia e la ditta appaltatrice già ipotizzato alcuni mesi fa, ipotesi condivisa, a suo tempo, sia dai rappresentanti e tecnici della Provincia che dai rappresentanti della ditta appaltatrice. Se non si dovesse riuscire a definire la transazione, l’unica via percorribile, purtroppo con tempi più lunghi, sarebbe la rescissione del contratto per poter completare i lavori con altra impresa. Una decisione però è necessaria! Sono certo che gli attuali amministratori della Provincia, insieme ai suoi organi tecnici, con l’assistenza e la condivisione della Regione e con la disponibilità dell’impresa appaltatrice, sapranno trovare, al più presto, la via amministrativa giusta, legittima e veloce, al fine di completare una infrastruttura necessaria allo sviluppo dell’area ortonese e dell’intera Regione Abruzzo che, con tanto impegno ed entusiasmo, è stata messa in cantiere dalla Provincia di Chieti, con un finanziamento proveniente dalla Regione Abruzzo, circa 11 anni or sono.

Tommaso Coletti

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK