Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

La città sotto scacco dagli atti incivili! Che fare?

Igiene urbana a rischio. Interi quartieri da ripulire.

| di Tommaso Tucci
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Il centro cittadino vive in una igiene urbana negativa.

I marciapiedi appaiono imbrattati dai ricordini scivolosi di Fido. Ovunque cammini, la solita solfa indescrivibile, feci di cani dappertutto.

Purtroppo, se il padrone maleducato non viene colto sul fatto, non può essere sanzionato dai Vigili Urbani e l'operatore ecologico, secondo le normative in vigore, non è tenuto a raccogliere gli escrementi.

Risultato città sporca ed impraticabile. Non solo, adesso i padroni possono entrare con gli animali anche nei Cimiteri ed il problema si ingigantisce.

Che fare? Quale è la soluzione che il Sindaco della città, responsabile unico della salute pubblica può mettere in campo?

I doveri del comportamento civico spesso sono disattesi da una minoranza di cittadini, che in barba a tutte le regole di connivenza pubblica, continuano a disfarsi delle busta di immondizia in qualsiasi luogo del perimetro comunale.

Non ottengono risultati positivi nenche gli ultimi provvedimenti della ditta Eco Lan riguardo l'organizzazione della raccolta rifiuti.

Il ritiro su tutto il territorio delle campane per la raccolta vetro non ha prodotto, di fatto, l'eliminazione delle discariche abusive, anzi gli incivili continuano ad abbandonare i rifiuti in lungo ed il largo, compreso le strade del centro cittadino.

(Via Tripoli, 11.01.2017)

Le multe, le foto trappole, le sanzioni devono essere applicate nei confronti delle persone che commettono i reati contro l'ambiente ed il decoro urbano, ma al primo posto deve essere attivato una campagna ddi educazione civica.

I proprietari dei cani devono tenere gli animali sempre a guinzaglio, raccogliere le feci con strumenti idonei [guanti,paletta e busta].

il Comune, al fine di agevolare lo sgambettamento dei cani, deve individuare dei luoghi adatti a tale scopo, anche nel centro urbano.

Occorre un passo indietro da parte di tutte le componenti per individuare le soluzioni migliori per fare uscire dall'impasse l'immagine di Ortona.

Una città bella non può essere infangata dall'atteggiamento negativo di pochi cittadini che lanciano immondizia dai finestrini, o che non raccolgono gli escrementi dei cani.

La maglia nera non è un indumento dell'ortonosità...

 

Tommaso Tucci

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK