Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

# ErasmusDay, Giornata dell’Europa “We are Europe”

Giovedì 10 ottobre 2019, ore 17.00, aula magna dell’Istituto Compresivo “F.P. Tosti” in Via Mazzini – Ortona .

- Al: 10/10/2019, 00:00 | Categoria: presentazioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

L’Istituto Comprensivo “F.P.Tosti” di Ortona organizza un pomeriggio dedicato alla socializzazione delle attività svolte durante i tre progetti Erasmus nel bienio 2017-2019 e presenta il nuovo progetto 2019-2021, giovedì 10 ottobre 2019, ore 17.00, presso aula magna dell’Istituto Compresivo “F.P. Tosti” in Via Mazzini.
# ErasmusDay, Giornata dell’Europa “We are Europe” è il titolo della manifestazione, che si inserisce nel programma europeo di socializzazione delle attività svolte durante i progetti Erasmus terminati ad agosto 2019.
Parlano i ragazzi che per due anni hanno vissuto i programmi Erasmus Plus e che saranno felici di condividere le loro esperienze con la città.
 

Programma:

saluto degli ospiti;

intervento del Dirigente Scolastico, prof.ssa Irma Nicoletta D’Amico;

presentazione dei risultati dei tre progetti Erasmus 2017-2019: “Be smart at heart”, “Me and my imaginary world in 2036”, “Inclusive learning for students”, a cura degli alunni;

 

presentazione del progetto Erasmus 2019-2021: “Eat healthier, live for the best”, a cura del prof. Patrizio Marino.
 

Concerto, proiezioni, mostre, disegni e lavori realizzati dagli alunni.

Il programma Erasmus Plus si propone il miglioramento dei metodi di insegnamento e apprendimento per i docenti e l’apprendimento della lingua inglese, attraverso la metodologia Clil, per gli alunni. Nell’anno scolastico 2017/2018 e 2018/2019 il nostro Istituto ha portato avanti tre progetti Erasmus Plus, che hanno coinvolto sette classi prime/seconde della scuola secondaria di primo grado e le classi quarte/quinte della scuola primaria.
Gran Bretagna, Polonia, Grecia, Turchia, Danimarca, Bulgaria, Belgio, Romania sono stati i paesi europei partner, le cui scuole hanno condiviso i progetti con la nostra scuola.
Durante i due anni di attività per i tre progetti sono stati organizzati 13 viaggi all’estero presso le scuole partner, della durata media di sei giorni ognuno. Gli alunni coinvolti delle classi prime/seconde della scuola secondaria di primo grado sono stati 46. Molti dei nostri alunni sono stati ospitati in famiglia. I docenti del nostro istituto coinvolti nell’accompagnamento degli alunni sono stati 28.
Durante i due anni l’Istituto Comprensivo “F.P.Tosti” ha organizzato 4 settimane di accoglienza delle delegazioni straniere, ospitando presso le nostre famiglie 50 alunni stranieri.

Le tematiche affrontate dai tre progetti sono state: l’inclusione e lo sviluppo di metodologie inclusive nella didattica (come il tutoraggio tra pari, l'insegnamento di gruppo, l'apprendimento basato sul progetto, l'apprendimento cooperativo, la personalizzazione); il dialogo interculturale e le nuove tecnologie per la didattica; lo sviluppo delle abilità soft skill trasversali e l’introduzione di nuovi approcci per il dialogo interculturale.

Il nuovo Progetto Erasmus 2019-2021 ha per titolo “Eat healtier, live for the best” (mangiare sano, vivere per il meglio) e le scuole con le quali si condivideranno le attività sono della Polonia, Portogallo, Romania, e Turchia.


Fare sport e sviluppare abitudini sane, evitare cattive abitudini alimentari e mancanza di esercizio fisico; contrastare l'obesità e le conseguenti disabilità fisiche e problemi psicologici, saranno le tematiche che si svilupperanno con le scuole partner durante i due anni di attività. L'idea principale del progetto è quella di educare gli alunni al cibo e alla cucina sana; evitare il fast food e incrementare l'alimentazione sana; incentivare l'attività sportiva; migliorare le capacità comunicative, le capacità interpersonali e la fiducia in se stessi; scambiare idee e pratiche con altre scuole europee al fine di creare un opuscolo per studenti e genitori e un opuscolo per le scuole; sviluppare le conoscenze sulla diversità degli sport e delle culture europee.
 

Oltre agli alunni in età compresa tra 10 e 14 anni, il progetto coinvolgerà nelle attività locali anche i genitori, in modo da sensibilizzare sull'importanza di un'alimentazione sana per lo sviluppo dei loro figli.

c.s.

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK